Alla ricerca di una casa più confortevole


Sei pronto per fare il salto di qualità?

Col tempo cambiamo noi, cambiano le nostre abitudini e i nostri stili di vita.

Cambiare casa vuol dire percepire la nostra evoluzione, rispettare le nostre esigenze e affrontare un nuovo capitolo della nostra storia. Le nostre ambizioni crescono e ci inducono a cercare situazioni più confortevoli e migliorative.Il cambiamento può essere determinato sia da una necessità di abitare un immobile diverso da quello che stiamo abitando oppure da una esigenza finanziaria/patrimoniale che ci spinge ad acquistare.
 

Acquistare una nuova Casa: quali sono le priorità?

Dopo aver deciso di intraprendere questo passo è importante analizzare quali sono i nostri gusti e le nostri reali esigenze. Per riuscire a definire l’identikit della casa dei nostri sogni, il punto di partenza più logico è quello dell’ubicazione e della scelta della zona o meglio del quartiere, in base alle esigenze logistiche personali e della nostra famiglia piuttosto che dei servizi offerti dal territorio oppure dal fatto che ci piace quella porzione di città. Ogni zona presenta, infatti, peculiarità architettoniche, è caratterizzata da uno stile di vita e rappresenta uno spaccato sociale.

La scelta del quartiere: la variegata offerta dell’Abitare Milano

Questo aspetto ha dei forti legami con l’inclinazione per una determinata tipologia di edifici. Milano è una città eterogenea da questo punto di vista, nella quale possiamo individuare microzone contraddistinte dall’epoca di costruzione dei suoi palazzi. Troviamo interi quartieri edificati all’inizio del ‘900 dove prevale la presenza di palazzi signorili, dalle facciate d’epoca e dagli ingressi in stile eleganti piuttosto che altre microzone definite da condomini nati negli anni ‘60/’70, dalle caratteristiche architettoniche completamente diverse ma altrettanto prestigiosi. Magari i primi ci affascinano per la ricchezza delle decorazioni e per il rimando alla storia, i secondi per i loro ampi e fruibili giardini condominiali o per la funzionalità degli spazi accessori.

Esigenze stilistiche e strutturali: molteplici soluzioni e possibilità

Ma qual è lo stile che ci consente di sentirci veramente a casa?

Preferiamo lo stile tradizionale o quello più moderno? Privilegiamo la razionalità degli spazi interni a discapito dell’originalità complessiva oppure preferiamo una casa articolata, più insolita, mettendo in secondo piano la logica della distribuzione? Un appartamento dalla planimetria regolare, che consenta al suo interno una netta e naturale suddivisione delle zone funzionali (la zona di servizio, la zona giorno e la zona notte completa di tutte le camere da letto) oppure una casa composta da ambienti più aperti connessi tra di loro da logiche diverse da quelle funzionali? Queste valutazioni ci indirizzano verso tipologie di abitazioni più specifiche: l’appartamento all’interno di un condominio, la villa, la casa disposta su più livelli, il loft.

Case e appartamenti con terrazzo a Milano: la rivalutazione di spazi aperti

Un’altra analisi necessaria riguarda la volontà di acquistare una casa dotata di spazi aperti, che potranno essere balconi, terrazzini, logge, terrazzi di grandi superfici al piano oppure ubicati al livello superiore e collegati da una scala interna, o ancora giardini. La presenza del terrazzo, a Milano, costituisce un fattore che senz’altro determinerà un aumento del valore della stessa, sia perché farà aumentare la metratura commerciale da acquistare sia perché dovremo considerare una nicchia dell’offerta presente sul mercato. Avere la possibilità di avere un terrazzo o un giardino di proprietà collegato alla casa è senz’altro un elemento apprezzabile, ci permette di svolgere attività all’aperto, di organizzare eventi, di coltivare il nostro pollice verde ma implica anche un onere ed un impegno da non sottovalutare ai fini della manutenzione generale.

Il numero e lo stile di vita dei componenti della nostra famiglia determina il numero delle stanze ed il numero dei bagni di cui avremo bisogno. Anche in questo ambito, bisognerà fare delle valutazioni: come dovranno essere le nostre stanze? Ci piacciono le cabine armadio oppure preferiamo organizzare i nostri vestiti all’interno di pareti attrezzate da armadi a parete all’interno delle camere? Le nostre abitudini quotidiane ci indirizzeranno anche sulla scelta di una cucina separata oppure di una zona living aperta, in cui la zona salotto risulta collegata con la zona cottura.
 

Spazi working: nuove priorità per chi cerca o vuole ristrutturare casa

E’ possibile che in questi ultimi mesi siamo stati costretti a svolgere la nostra attività professionale in casa, interamente o parzialmente; ed è possibile anche che in futuro questa modalità diventerà più frequente. Magari abbiamo realizzato che la nostra casa è priva di un ambiente idoneo, confortevole, che garantisca privacy, dove si possa lavorare in modo produttivo e sereno. Le dimensioni di questa zona della casa varieranno ovviamente in proporzione alle dimensioni complessive dell’immobile e alle singole esigenze professionali, potrà rappresentare uno spazio dedicato progettato con un arredo intelligente piuttosto che uno studio vero e proprio, un locale esclusivo, corredato di comfort e accessori. L’acquisto di una casa che necessita di un intervento di ristrutturazione, se da un lato ci impegnerà in questa attività assorbendoci tempo nella scelta delle opzioni progettuali e dei materiali, dall’altro lato ci consentirà di personalizzare gli spazi interni adattandoli nel dettaglio alle nostre personali necessità, laddove le caratteristiche di base dell’immobile lo rendano possibile.
 

Posti auto e cicli a Milano: un’esigenza sempre più richiesta

Indirizzarci verso una determinata epoca di costruzione dell’edificio, al di là dell’aspetto estetico, solitamente implica anche includere o meno la presenza dell’autorimessa ubicata nello stesso condominio e, addirittura, collegata direttamente all’abitazione attraverso l’uso dell’ascensore, caratteristica tipica dei contesti costruiti dagli anni ’60 in poi. I palazzi edificati tra l’800 e la metà del ‘900 è possibile che contemplino la presenza di posti auto scoperti nella corte, a meno che non siano stato realizzato di recente un intervento più invasivo con la creazione di piani interrati dedicati alle autorimesse, solitamente motorizzati. Inoltre, lo stile di vita attuale ci porta spesso all’uso di motocicli o biciclette…bisognerà considerare un posto anche per loro!

Stai già immaginando la tua nuova casa?

Cambiare casa è un passo tanto emozionante, quanto difficile. Per questo saremo lieti di affiancarti a comprendere al meglio i tuoi bisogni, le tue necessità e di fornirti i suggerimenti giusti per trovare la tua soluzione abitativa ideale.

Condividi con noi il tuo progetto, lo realizzeremo insieme!